Arduino e fotoresistori GL55XX

fotoresistenza

In precedenza ho illustrato come utilizzare il sensore TLS2561 per misure di luce in Lux di buona qualità, ma nella maggior parte dei casi possono essere utilizzati i più comuni fotoresistori della famiglia GL55 che, a fronte di una più bassa qualità costruttiva offrono tuttavia un “lavoro” più che decente oltre a costare enormemente di meno. Si tratta comunque di componenti passivi (a differenza dei fototransistor) che possono presentare variazioni dei valori caratteristici da esemplare a esemplare anche abbastanza importanti, ma se non abbiamo in mente di costruire un luxmetro di precisione ci possiamo anche accontentare. Per ottimizzare il codice che presento in seguito sarà bene tenere sott’occhio il datasheet di tutta la serie, che si può scaricare QUI, da cui andranno prelevati i valori della Dark Resistance e Light Resistance, tipici del modello. Nel mio caso, essendomi procurato dei GL5539, avrò rispettivamente come valori 5Mohm e 50Kohm.

Nel circuito ho utilizzato una resistenza di Pull-Down (o stabilizzatrice verso massa, come vogliamo chiamarla) di 10Kohm, che mi sembra un buon compromesso nel caso di una scheda Arduino generica che abbia come voltaggio di riferimento 5V. Ecco lo schema di collegamento su breadboard:

gl5539

Nello sketch andranno quindi valorizzati correttamente nella funzione di calcolo in Lux della lettura sensore i valori RD e RIF, deducendoli dal datasheet. La formula utilizzata per la conversione in Lux è decisamente migliore di quella che ho utilizzato in passato per il Keyes KY018 e ritorna un valore -1 in caso di saturazione del sensore, il che accadrà solo in presenza di forte luce solare diretta sul GL55XX. Al confronto con un Luxmetro vero le letture mi sono apparse sempre decenti, a conferma della bontà dell’algoritmo.

Ecco qui lo sketch di test. Ho utilizzato per l’output oltre l’uscita seriale anche uno dei miei LCD di cui ho parlato in precedenza, ma si può bypassare il codice sostituendo all’inizio la definizione #define LCD false a quella esistente.

SKETCH DI TEST:

 

Lascia un commento