ESP8266-12e e sensori analogici

esp8266-12e

Finora i miei tentativi di dare un senso a quella benedetta “porta analogica” AD0 presente nei miei ESP8266-12e sono stati piuttosto frustranti. Almeno nella versione che ho io, quella con il chip CH340, la analogRead() ritorna invariabilmente un valore 1023 sia con la porta “a vuoto” che con un qualsiasi voltaggio nel range 0-1V applicato. La cosa assurda è che a vuoto il pin risulta elettricamente a 0V verso massa, ma la lettura è sempre e comunque 1023.

Ho cercato ovviamente su Internet di trovare informazioni ed effettivamente ho trovato diversi articoli che parlano di “valori random” su questa porta tra cui il mio 1023, imputabili probabilmente alla libreria che interfaccia la IDE di Arduino. D’altronde io sto utilizzando la versione “certificata”, la 1.6.5, e la trovo estremamente comoda visto che non ho il tempo di provare a programmare questa scheda con altre interfacce.

Spero che sia solo un problema dell’attuale interfaccia che sta alla versione 2.0.0, e che comunque ha più di 300 issues aperti. Ho visto che la prossima versione in fase di sviluppo è alla Release Candidate 2, quindi prossima all’uscita, e  mi auguro che questo fastidioso problema venga risolto.

4 pensieri riguardo “ESP8266-12e e sensori analogici”

  1. Come mai, dopo tutte le ricerche che hai fatto, non hai provato la RC2?
    Comunque è passato più di un mese da quando ho ordinato il Wemos D1 mini (basato su ESP-12F). Appena ci metto le mani, ti faccio sapere se incontro gli stessi problemi.

    Vedo che hai scelto un nuovo tema moderno, pulito e responsive. Lo approvo 🙂

  2. L’ho provata stasera la RC2, ma non è cambiato niente purtroppo.
    Sto seguendo questo thread, lungo ma illuminante:

    https://github.com/esp8266/Arduino/issues/338

    Sì, ho cambiato tema. Il Raindrops era troppo pesante e lento. Questo qua, il Twenty Sixteen, aveva il font dei Titoli che non mi piaceva (troppo grande) e tutto sommato neanche quello del testo normale, per cui ho installato un Plug In che si chiama StyleGuide, il quale mi ha permesso di usare un font più piccolo e condensed per i titoli, nonché applicare il font di Ubuntu (molto bello) per il testo normale. Adesso mi piace di più 🙂

    1. è un vero peccato se non funziona l’unico pin ADC 🙁

      Ubuntu! Il carattere mi sembrava familiare.
      Secondo me l’unica cosa che manca ora è un evidenziatore della sintassi, visto che quasi tutti i post contengono molto codice. Magari uno di quelli in Javascript, tipo prismjs, in modo da non appesantire il blog.

      Se vuoi altri pareri personali…
      ci sarebbe da fare un po’ di pulizia dei widget duplicati (ci sono 2 barre di ricerca, 2 “Categorie”, 2 “Articoli recenti”) e sostituirli con un ben più utile “Articoli correlati”. E soprattutto o visualizzare meno post recenti nella home page oppure visualizzarne un riassunto. Soprattutto con il nuovo tema che “allunga” gli articoli in verticale rendendo chilometrica la home page, rendendola di difficile lettura.

      Infine migrare i commenti a Disqus (che è tutto Javascript) ti eviterebbe in un colpo solo il capcha e i bot di spam e useresti meno database. Il plugin di WordPress migra in automatico anche i vecchi commenti.

      1. Ottimi consigli, sto facendo un po’ di pulizia. Messo l’highlighter, portati a 5 gli articoli sulla Home, ed eliminati i doppi widget in fondo nella pagina del singolo articolo. 🙂

Lascia un commento